Concorso graduatoria educatori d’infanzia a tempo determinato

Concorso graduatoria educatori d’infanzia a tempo determinato

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER SOLI ESAMI PER LA FORMAZIONE DI GRADUATORIA DI EDUCATORE D’INFANZIA (CAT. C1) A TEMPO DETERMINATO

IL DIRIGENTE DEL 1° SETTORE

In esecuzione della propria determinazione n. 160 del 21/07/2010;
Visto il Regolamento per la disciplina dei concorsi, dell’accesso agli impieghi e delle procedure selettive, approvato con deliberazione della Giunta Municipale n. 112 del 20/06/2003, esecutiva, così come modificata dalle delibere di G.C. n. 132 del 05/07/07 e n. 191 del 27/09/2007,
Vista la vigente normativa in materia;

RENDE NOTO

Che è bandito il concorso pubblico, per soli esami, per la formazione di una graduatoria, da utilizzare quando esaurita la precedente (approvata con determinazione del dirigente del 1° Settore n. 206 del 28/09/2009),

GRADUATORIA PER POSTI DI EDUCATORE D’INFANZIA (CAT. C1) A TEMPO DETERMINA TO

Trattamento economico

  1. a)  stipendio iniziale annuo € 19.454,04
  2. b)  indennità di comparto € 549,60
  3. c)  tredicesima mensilità € 1.621,17
  4. d)  eventuale assegno per il nucleo familiare, se spettante, nella misura prevista dalle vigentidisposizioni;
  5. e)  quanto altro dovuto ai sensi delle vigenti disposizioni normative o contrattuali.

Il trattamento economico è assoggettato alle trattenute di legge (erariali, previdenziali e assistenziali).

Requisiti per l’ammissione al concorso

1) cittadinanza Italiana o di un Paese membro dell’Unione Europea. I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea, ai sensi dell’art. 3 del DPCM n. 174/1994, ai fini dell’accesso ai posti della Pubblica Amministrazione debbono possedere i seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;

b) essere in possesso, fatta eccezione della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;

c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica;

2) Avere compiuto l’età di anni 18 e di non aver compiuto i 45 anni alla data di scadenza del bando;

Pagina 1 di 6

  1. 3)  Idoneità fisica all’impiego, accertata dall’Amministrazione, ai sensi della vigente normativa, per i concorrenti utilmente collocati in graduatoria; è fatta salva la tutela per i disabili di cui alla L. 68/99;
  2. 4)  Essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    diploma di istituto magistrale, diploma di maturità rilasciato dal Liceo socio-psico- pedagogico, diploma di maturità di assistente di comunità infantile, diploma di maturità tecnico dei servizi sociali, diploma di dirigente di comunità, diploma di liceo socio-psico- pedagogico “Brocca”, diploma di liceo pedagogico-sociale, diploma di liceo delle scienze sociali, diploma di liceo delle scienze umane, diploma “Progetto Egeria”, diploma di liceo della comunicazione – opzione sociale, diploma di laurea in scienze dell’educazione (vecchio ordinamento), diploma di laurea in pedagogia (vecchio ordinamento), diploma di laurea in scienze della formazione primaria (vecchio ordinamento), diploma di laurea in psicologia (vecchio ordinamento), lauree di I e II livello rilasciate dalla facoltà di psicologia e dalla facoltà di scienze della formazione (nuovo ordinamento);
  3. 5)  Godimento dei diritti civili e politici;
  4. 6)  Essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva o di servizio militare per icittadini soggetti a tale obbligo;
  5. 7)  Non essere stati destituiti o dispensati ovvero licenziati dall’impiego presso una PubblicaAmministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che lo stesso fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
  6. 8)  Non avere riportato condanne penali che comportino, quale misura accessoria,l’interdizione dai pubblici uffici, ovvero condanne per delitti di cui all’art. 15 della legge 55/90 come successivamente modificata ed integrata; quest’ultima disposizione non trova applicazione nel caso in cui sia intervenuta riabilitazione alla data di scadenza del concorso.

L’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori del concorso.

Possesso dei requisiti

I requisiti per ottenere l’ammissione al concorso devono essere posseduti dal candidato alla scadenza del termine stabilito dal bando di concorso per la presentazione delle domande. L’accertamento della mancanza dei requisiti prescritti per l’ammissione al concorso comporta in qualunque tempo l’esclusione dal concorso stesso o la decadenza dall’assunzione.

Skip to content