In rete con i ragazzi, una guida all’educazione digitale
Abano Terme aderisce al Manifesto della comunicazione non ostile di ANCI

 

Il tema dell’educazione digitale e di un utilizzo consapevole dei nuovi strumenti di comunicazione è, oggi più che mai, di estrema urgenza.
Il Comune di Abano Terme, rispondendo all’appello promosso dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani, aderisce al “Manifesto della comunicazione non ostile”.

La campagna “In rete con i ragazzi, una guida all’educazione digitale”, ideata e promossa da Polizia postale, Società italiana di pediatria, ANCI, Google e UniCredit Foundation, ha l’obiettivo di favorire un utilizzo equilibrato dei dispositivi tecnologici da parte dei giovani, di prevenire le possibili conseguenze negative sulla loro salute e di tutelarli dai rischi in cui possono incorrere mentre navigano su internet, partendo da un’azione di supporto rivolto a insegnanti, genitori e pediatri che hanno il dovere di guidare i nativi digitali verso un rapporto sano con la rete, e che però non sempre hanno gli strumenti necessari.

Tra i materiali prodotti per accompagnare genitori, insegnanti e pediatri di ragazzi di 9-14 anni, è possibile consultare una facile guida che affronterà i diversi aspetti utili a favorire una navigazione il più possibile sicura e responsabile. Partendo da un capitolo sui vantaggi della Rete per i ragazzi, la guida percorre tematiche legate ai principali rischi e suggerisce come evitarli, come tutelare la privacy e quali regole adottare per una condotta sicura ed equilibrata, anche sulla piazza virtuale.
Per scaricare i materiali della campagna e le schede didattiche delle lezioni clicca qui.

Skip to content